suoni futuri digitali

Alessandro Ludovico

Apogeo editore

Lire 28.000

marzo 2000

 

  Si è parlato molto, negli ultimi tempi, di MP3, lo standard che permette di

  compattare molto i file audio e quindi di caricarli e scaricarli facilmente da

  Internet: ma si tratta solo di uno dei tanti fenomeni che stanno contribuendo

  a modificare le forme di produzione e fruizione della musica. Questo libro

  vuole fare il punto in generale sulle modifiche indotte dalla diffusione degli

  standard digitali e del Web: dalle radio e televisioni online, ai nuovi

  strumenti per i musicisti, alle "jam session" e ai concerti riprodotti in tempo

  reale sul Web, agli strumenti a disposizione dei DJ, alle sperimentazioni di

  collaborazione fra musicisti via Internet, alle nuove forme di fruizione rese

  possibili da MP3 e dai vari standard digitali.

  Il panorama che ne risulta è sicuramente complesso e stimolante: il testo è

  condotto con piglio giornalistico, e propone anche varie interviste a

  musicisti ed esponenti del mondo musicale, italiani e stranieri.

  Non è un libro "tecnico", non è una "guida all'uso" delle nuove tecnologie,

  ma un reportage di attualità e una riflessione sulle forme artistiche di fine

  millennio. Interessa chi fa musica, ma anche il semplice appassionato.

  L'autore è un critico e giornalista italiano, noto in particolare per le

  collaborazioni alla rivista "Neural" e a vari magazine online.