di Silvio Sosio
silvio.sosio@fantascienza.com

conoscere
john brunner




Con questa serie di articoli cerchiamo di presentare ai nostri lettori i più interessanti autori di fantascienza. Uno strumento utile per conoscere o per approfondire gli scrittori che hanno fatto la storia di questo genere.


intro

John Brunner è uno di quei pochissimi autori che, nella mia immaginazione, non è soltanto un nome su un libro, ma una persona. Molto affezionato all'Italia, Brunner ha visitato spesso il nostro paese e ha partecipato a parecchie convention italiane, cene, riunioni. Ho avuto modo di vederlo e conoscerlo, e mettere quindi un volto, un uomo, dietro a quei magnifici libri che avevo avuto la fortuna di leggere, come Tutti a Zanzibar e Il gregge alza la testa. Brunner è sempre stato una persona molto disponibile, sempre a mischiarsi con i fan, ed è mancato proprio durante la convention di Glasgow, nel 1995.
Brunner è un autore del quale certo non si può dire "letto un libro, li hai letti tutti". Anzi, a volte si ha davvero l'impressione di avere a che fare con autori diversi.
Brunner ha iniziato a scrivere negli Anni Quaranta, influenzato quindi dalla fantascienza avventurosa classica. I suoi primi romanzi seguono questa tendenza, ma anche negli anni seguenti, a fianco di una produzione più impegnata, Brunner continuerà a sfornare romanzetti avventurosi.
Guai quindi a giudicare questo autore dopo aver letto, ad esempio, alcune delle sue cose uscite su Urania come Atterraggio proibito o Abominazione Atlantica.
L'avvento della New Wave nell'Inghilterra degli Anni Sessanta lo sprona a mettere sulla carta la sua passione per l'impegno sociale. Insieme alla sperimentazione di nuovi stili narrativi, questi sono gli ingredienti che danno vita a una serie di romanzi destinati a restare nella storia della fantascienza.


notizie biografiche

John Brunner è nato il 24 settembre 1934 nell'Oxfordshire, in Inghilterra. Dopo il college e la laurea in lingue moderne si arruola nella Royal Air Force dove resta due anni, poi si impiega all'Industrial Diamond Information Bureau, dove conosce un altro autore di sf, John Christopher. Trova lavoro finalmente nell'editoria, per dedicarsi infine interamente alla scrittura.
Il primo racconto, Grazie di tutto (Thou Good and Faithful) lo pubblica già a diciannove anni, sulla Astounding di John Campbell. E solo cinque anni più tardi esce il primo romanzo.
Molto attivo sul fronte sociale, partecipa a campagne contro l'inquinamento, per il disarmo nucleare, e per molti anni amministra il premio intitolato a Martin Luther King.
Ha vinto due British Fantasy Award, nel 1966 e nel 1970, e il Premio Hugo nel 1969 per Tutti a Zanzibar. E' morto il 25 agosto 1995 nel corso della 53a WorldCon di fantascienza, a Glasgow, in Scozia, a causa di un attacco cardiaco.


come iniziare

Almeno tre libri di John Brunner vanno letti assolutamente. Perciò consigliamo i lettori che si avvicinano a questo autore di cominciare direttamente da qui. Il capolavoro è senza dubbio Tutti a Zanzibar, del 1968. E' un libro sulla sovrappopolazione, un collage di migliaia di frammenti scritti a volte come notizie giornalistiche, a volte come narrazione, a volte come fittizie pubblicità. L'idea che dà il titolo al romanzo è che se tutti gli esseri umani della Terra si riunissero sull'isola di Zanzibar la coprirebbero completamente. Una popolazione umana che cresce a vista d'occhio, ed entro la fine del romanzo ci sono già persone a bagno in mare fino alle ginocchia.
Il razzismo e la violenza sono i temi di L'orbita spezzata, mentre l'inquinamento è al centro di Il gregge alza la testa, scritto con tecnica simile, un mosaico distopico che richiama un po' il Ballard catastrofico.


per approfondire

Un titolo assolutamente valido è Il telepatico (noto anche come Sogna, superuomo), del 1964, il primo romanzo veramente valido di Brunner, nel quale la figura dell'eroe tradizionale viene ribaltata e rielaborata in chiave psicologica.
Un altro romanzo molto noto di Brunner è La scacchiera, un vero cult per gli appassionati di scacchi: il romanzo è infatti costruito sulla base di una vera e propria partita.
Per chi apprezza il genere fantasy, un vero gioiellino è la serie di racconti basati sul personaggio del Viandante in Nero, una sorta di mago condannato a esaudire i desideri - ma nel modo peggiore e inaspettato - dei suoi interlocutori.


reperibilità

Tutti i romanzi migliori di John Brunner sono editi dall'Editrice Nord, sono stati ristampati diverse volte e in generale sono disponibili a catalogo, fatta eccezione solo per Il telepatico. Editi inizialmente nella collana Narrativa d'Anticipazione, Tutti a Zanzibar e Il gregge alza la testa sono stati ristampati nella collana Cosmo Oro. L'orbita spezzata, pubblicato nel 1976 nella collana SFBC La Tribuna, è stato ristampato nella Cosmo Argento della Nord.
Sempre nella Cosmo Argento sono disponibili diversi romanzi di Brunner di genere avventuroso.


bibliografia

The Atlantic Abomination, 1960
Abominazione Atlantica, tr. Maria Benedetta De Castiglione, Urania 564, 1971; Urania 947, 1983

Secret Agent of Terra, 1962
Il Signore di Carrig, tr. Antonio Ghirardelli, Cosmo Ponzoni 145, 1964

Astronauts Must Not Land, 1963
Atterraggio proibito, tr. Cesare Scaglia, Urania 330, 1964; Urania 706, 1976; Classici Urania 105, 1985

Sanctuary in the Sky, 1960
Il santuario nel cielo, tr. Lucia Morelli, Galassia 48, La Tribuna 1964

The Whole Man noto anche come Telepathist, 1964
Sogna, superuomo!, tr. Ugo Malaguti, Galassia 95, La Tribuna 1968
Il telepatico, tr. Ugo Malaguti, rev. Riccardo Valla, Cosmo Oro, Nord 1978; Tascabili Fantascienza, Nord 1992

To Conquer Chaos, 1963
Conquista del caos, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Cosmo Argento 60, Nord 1977

No Future in It, 1964
Le finestre del cielo, tr. Sandro Sandrelli, SFBC, La Tribuna 1972
Contiene i racconti: Un mestiere senza avvenire, Rompicapo spaziale, Le finestre del cielo, La fiera, Troppo zelo, L'universo secondo Hesketh, Al lupo! Al lupo!, Primo rapporto dalla base lunare, Il mulo d'acciaio, Dagli amici mi guardi Iddio, Stimulus

The Long Result, 1965
Effetto tempo, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Cosmo Argento, Nord 1979; Reprint Nord, 1984

The Squares of the City, 1965
La scacchiera, tr. Hilja Brinis, Urania 512, 1969; Urania 799, 1979

The Repairmen of Cyclops, 1965
Intrigo galattico, tr. Alda Carrer, Galaxis 2, Garden 1986; Il Meglio della Fantascienza, Garden 1987

Now [Then], 1965
Grazie di tutto, tr. Maria Benedetta De Castiglione, Urania 577, 1971
Contiene i racconti: Il dito tagliato, Grazie di tutto

Born Under Mars, 1966
Sotto il segno di Marte, tr. Roberta Rambelli, Galassia 184, La Tribuna 1973

The Production of Time, 1966
Dramma d'avanguardia, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Cosmo Argento 107, Nord 1981

Quicksand, 1967
Sabbie mobili, tr. Roberta Rambelli, Slan, Libra 1978
La donna venuta dal nulla, tr. Roberta Rambelli, Solaris, Garden 1987

Catch a Falling Star, 1968
Cogli una stella cadente, tr. Ugo Malaguti, Slan, Libra 1974

Stand On Zanzibar, 1968
Tutti a Zanzibar, tr. Renato Prinzhofer, SF Narrativa d'Anticipazione, Nord 1977; Cosmo Oro, Nord 1988

Bedlam Planet, 1968
L'enigma di Sigma Draconis, tr. Adalberto Cicognini, Antares 2, Ed. TV, 1981

Time Scoop, 1969
Ospiti dal passato, tr. Antonio Bellomi, Omicron, Siad 1981

Times Without Numbers, 1969
La società del tempo, tr. Vittorio Curtoni e Gianni Montanari, Galassia 114, La Tribuna 1970

The Jagged Orbit, 1969
L'orbita spezzata, tr. Gianni Montanari, SFBC, La Tribuna 1976; Cosmo Argento, Nord 1995

The Avenger of Carrig, 1969
I vendicatori di Carrig, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Cosmo Argento 119, Nord 1982

The Sheep Look Up, 1972
Il gregge alza la testa, tr. Renato Prinzhofer, SF Narrativa d'Anticipazione, Nord 1975; Cosmo Oro 136, 1994

The Stardroppers, 1972
Gli ascoltatori del cosmo, tr. Laura Serra, Urania 849, 1980

Age of Miracles, 1973
L'era dei miracoli, tr. Roberta Rambelli, Slan, Libra 1978

The Stone That Never Came Down, 1973
Il pianeta della follia, tr. Antonio Columba, Saga, Meb 1979

Polymath, 1974
Pianeta a sorpresa, tr. Patrizia Ghirlandi, POC 538, 1975

Total Eclipse, 1974
Eclisse totale, tr. Paulette Peroni, Cosmo Argento 50, Nord 1976

Web of Everywhere, 1974
Il visitatore, tr. Mariagrazia Bianchi, Fantapocket Longanesi 1977

Give Warning to the World, 1974
Avvertite il mondo, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Cosmo Argento 143, Nord 1984

The Shockwave Rider, 1975
Codice 4GH, tr. Roberta Rambelli, SF Narrativa d'Anticipazione, Nord 1979

Interstellar Empire, 1976
Impero interstellare, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Cosmo Argento 72, Nord 1978; Tascabili Fantascienza, Nord 1992
Contiene i racconti: L'altare su Asconel, L'uomo che venne dal grande buio, La baldracca di Argus

Players of the Game of People, 1980
Il gioco dell'inferno, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, SF Narrativa d'Anticipazione, Nord 1981

The Crucible of Time, 1982
La prova del fuoco, tr. Giampaolo Cossato e Sandro Sandrelli, Cosmo Oro, Nord 1986

The Tides of Time, 1984
L'isola del caos, tr. Gianluigi Zuddas, Cosmo Argento 201, Nord 1989; Due Romanzi di Fantascienza, Nord 1992

The Compleat Traveller in Black, 1986
Il viandante in nero, tr. Laura Ercoli, Il Libro d'Oro, Fanucci 1993.
Contiene i racconti: L'impronta del Caos, Sfonderò la porta dell'inferno, La scommessa persa vincendo, Cosa sono gli Dei, L'Impero del Terrore

A Maze of Stars, 1991
La missione dell'astronave, tr. Giampiero Roversi, Cosmo Argento 226, Nord 1992

Bibliografia tratta dal catalogo di Ernesto Vegetti. Informazioni biografiche tratte da Ritratto di John Brunner, di Piergiorgio Nicolazzini e Giuseppe Caimmi, Robot 1978.